Interreg - European Regional Development Fund - European Union

News e eventi

Il secondo avviso è previsto per la primavera 2017

Il programma promuove lo sviluppo equilibrato e sostenibile e l’integrazione armoniosa nell’area di confine tra Italia e Austria finanziando progetti di cooperazione italiana-austriaca in diversi ambiti. Idee di progetto possono essere presentate nell’ambito di avvisi per la presentazione di proposte progettuali. A seguito della conclusione positiva del primo avviso, è già stato pianificato il secondo avviso. Vi presentiamo primi dettagli!

L'obiettivo del programma Interreg V-A Italia-Austria è quello di promuovere la cooperazione transfrontaliera nell'area di confine tra Italia e Austria e di contribuire al raggiungimento della strategia Europa 2020. Sostiene in particolare progetti di cooperazione negli ambiti delle quattro assi tematici "Ricerca e innovazione", "Natura e cultura", "Competenza istituzionale" e "Sviluppo regionale a livello locale (CLLD)".

Idee per progetti di cooperazione possono essere presentate nell’ambito di un avviso per la presentazione di proposte progettuali. Nell'ambito del primo avviso sono stati approvati quasi 40 progetti. Da alcune settimane l'Autorità di Gestione, il Segretariato congiunto e le Unità di coordinamento regionale hanno cominciato i loro lavori di preparazione al prossimo avviso. Il secondo avviso per la presentazione di proposte progettuali è previsto per Aprile 2017.

I requisiti per la presentazione di proposte progettuali nell'ambito del secondo avviso saranno definiti nel rispettivo testo d'avviso. Come già per il primo avviso, le proposte progettuali dovranno essere presentate tramite il sistema di monitoraggio del programma "coheMON", comiplando in un formulario online la scheda di progetto. Per tale motivo, tutti partner di progetto devono creare un proprio Account certificato sulla rete civica dell’Alto Adige e munirsi di una firma digitale. 

Per garantire una maggiore qualità dei progetti si raccomanda ai proponenti di contattare la propria Unità di coordinamento regionale di riferimento per un colloquio di orientamento prima del termine per la presentazione di proposte progettuali. I proponenti sono tenuti a compilare la scheda tecnica in tutte le sue parti.

Dopo la chiusura dell'avviso segue la valutazione delle proposte presentate da parte del Segretariato congiunto, che è supportato dalle Unità di coordinamento regionale e, ove utile, da esperti esterni. Il processo di valutazione, che dura circa 25 settimane, consiste in una fase di ammissione e una valutazione strategica e operativa. Ulteriori informazione in merito alla metodologia e il processo di valutazione sono disponibili qui.

Eventi

Il programma in pillole

Il programma in pillole

Volantino

Volantino

Interreg IV - Best Practice

Interreg IV - Best Practice

Fondi strutturali 2014+

Fondi strutturali 2014+: Testi e commenti ufficiali

Ostacoli frontalieri

Ostacoli frontalieri

25 anni Interreg

25 anni Interreg

Contributi Media

Links

European Cooperation Day

Keep - Banca dati Cooperazione territoriale europea

Interreg Volunteer Youth - IVY

RegioStars

Ultimo aggiornamento: 01/03/2016