Interreg - European Regional Development Fund - European Union

News e eventi

Semplificazione per i finanziamenti Aiuti di Stato - pubblicato il regime in esenzione per Interreg V-A Italia-Austria

Il regime in esenzione, elaborato appositamente per il Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020, è stato pubblicato il 28 giugno 2016 nella Gazzetta ufficiale della regione Trentino-Alto Adige e facilita i finanziamenti qualificabili come Aiuto di Stato.

Nell'asse 1b "Ricerca e Innovazione" e nell'asse 2 "Natura e Cultura" possono partecipare imprese ai progetti co-finanziati dal programma di cooperazione. In tali casi i finanziamenti possono configurarsi come aiuti di Stato. Un finanziamento costituisce aiuto di Stato qualora sussistono tutti i criteri di cui all'art. 107 co. 1 TFUE: "Salvo deroghe contemplate dai trattati, sono incompatibili con il mercato interno , nella misura in cui incidano sugli scambi tra Stati membri, gli aiuti concessi dagli Stati, ovvero mediante risorse statali, sotto qualsiasi forma che, favorendo talune imprese o talune produzioni, falsino o minaccino di falsare la concorrenza".

Secondo la costante giurisprudenza della Corte di Giustizia europea, si definisce impresa qualsiasi soggetto che eserciti un’attività di natura economica che consiste nell’offrire beni o servizi in concorrenza (attuale o potenziale) con altri operatori attivi sul mercato. Si tratta di una nozione ai sensi della quale non è rilevante la natura giuridica del soggetto e nemmeno se lo stesso sia stato costituito per conseguire utili; possono quindi essere considerate imprese tutte le imprese private e pubbliche ed il complesso delle loro “produzioni”, ma anche le associazioni senza scopo di lucro; il soggetto beneficiario dei vantaggi deve tuttavia svolgere effettivamente un’attività di natura economica, destinata alla produzione e commercializzazione di beni e servizi sul mercato. La qualificazione di un finanziamento come aiuto di Stato dipende inoltre dalle specifiche attività progettuali. Un soggetto, infatti, viene sempre classificato come impresa in relazione a un’attività specifica: per cui se un soggetto svolge sia attività di carattere economico che non, sarà considerato impresa solo in relazione alle prime.

Se un finanziamento si configura come aiuti di Stato ai sensi dell’art. 107, co. 1 TFUE è dunque necessario gestire la concessione di tali finanziamenti nel rispetto della disciplina dell’UE in materia degli aiuti di Stato. Ciò può avvenire tra l’altro in applicazione del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno.

Con il “regime per la concessione di aiuti di Stato alle imprese ai sensi del Regolamento (UE) di esenzione della Commissione N. 651/2014” e la relativa presa d’atto dalla Giunta Provinciale con delibera n. 666 del 21.06.2016, viene predisposto uno strumento che consente all’Autorità di gestione di concedere contributi alle imprese partecipanti ai progetti finanziati dal programma in esenzione ai sensi del regolamento n. 651/2014.

Il regime in esenzione è stato pubblicato il 28 giugno 2016 nella Gazzetta ufficiale della regione Trentino-Alto Adige. Il documento è disponibili sul sito www.interreg.net.

Eventi

Il programma in pillole

Il programma in pillole

Volantino

Volantino

Interreg IV - Best Practice

Interreg IV - Best Practice

Fondi strutturali 2014+

Fondi strutturali 2014+: Testi e commenti ufficiali

Ostacoli frontalieri

Ostacoli frontalieri

25 anni Interreg

25 anni Interreg

Contributi Media

Links

European Cooperation Day

Keep - Banca dati Cooperazione territoriale europea

Interreg Volunteer Youth - IVY

RegioStars

Ultimo aggiornamento: 01/03/2016