Interreg - European Regional Development Fund - European Union

Avviso per la presentazione delle proposte progettuali

Esito del Primo avviso

Il primo avviso era aperto dal 14 marzo 2016 fino al 6 giugno 2016. I fondi FESR messi a disposizione si ammontavano a 30.000.000 Euro. Le graduatorie dei progetti approvati sono disponibili qui.

 

Secondo avviso

La presentazione di proposte progettuali viene effettuata nell’ambito di un avviso per la presentazione di proposte progettuali. Tali avvisi vengono pubblicati per tutta la durata del Programma, ciascuno per un paio di mesi, a condizione che siano disponibili i fondi di finanziamento. Saranno pubblicati sul sito web del programma e nella Gazzetta ufficiale della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige così come in altri media selezionati da ciascuna delle regioni partner del programma. I requisiti per la presentazione di proposte progettuali e i documenti da allegare saranno definiti per ogni avviso e specificati nel rispettivo testo d'avviso.

Il secondo avviso per la presentazione di proposte progettuali è previsto per Aprile 2017.


Presentazione delle proposte progettuali tramite coheMON

Le proposte progettuali vengono presentate tramite il sistema di monitoraggio del programma "coheMON", comiplando in un formulario online la scheda i progetto. Per tale motivo, tutti partner di progetto devono creare un proprio Account certificato sulla rete civica dell’Alto Adige e munirsi di una firma digitale. Il progetto è gestito tramite coheMON dalla presentazione della proposta di progetto all'effettiva conclusione del progetto, sia dai beneficiari – il LP ha una maggiore responsabilità – così come da parte delle Autorità del programma.

L'accesso a coheMON avviene tramite il link omonimo sulla Homepage di questo sito web. Questo link porta alla rete civica dell’Alto Adige dove è possibile sia creare un'account certificato, che accedere al coheMON per gestire un progetto. Guide al coheMON sono disponibili qui.

 

Come si svolge la valutazione delle proposte presentate?

Dopo la chiusura dell'avviso segue la valutazione delle proposte presentate da parte del Segretariato congiunto, che è supportato dalle Unità di coordinamento regionale e, ove utile, da esperti esterni. L'Autorità di gestione garantisce l'indipendenza di tutti i valutatori.

Il processo di valutazione, che dura circa 25 settimane, consiste di due fasi:

  1. Fase di ammissione: Verrà valutato, se le proposte soddisfano i requisiti minimi del programma e dei regolamenti dell'Unione Europea. Nel caso di una valutazione negativa, in questa fase, il progetto sarà respinto poiché inammissibile e non si svolgerà nessuna successiva valutazione.
  2. Valutazione strategica e operativa Verrá fatta una graduatoria delle proposte progettuali sulla base dei criteri qualitativi. L'accento è posto sugli aspetti strategici, operativi e sostanziali. Parallelamente si svolgerá una valutazione delle proposte nei settori regionali di responsabilità da parte delle Unità di coordinamento regionale.

Sulla base dei risultati della prova di ammissione e la valutazione strategica e operativa, il Segretariato congiunto elabora una graduatoria motivata delle proposte progettuali che sarà presentata al Comitato direttivo, che prende la decisione finale.

Ulteriori informazione in merito alla metodologia e il processo di valutazione sono disponibili nel documento Metodologia e criteri di selezione dei progetti.

Ultimo aggiornamento: 13/12/2016