Interreg - European Regional Development Fund - European Union

CLLD: Sviluppo regionale a livello locale

CLLD sta per "Community-led local development". Si tratta di un approccio bottom-up per lo sviluppo locale gestito dalla popolazione locale, che integra i cittadini con un approccio partecipativo a livello locale per lo sviluppo di misure necessarie per affrontare le sfide sociali, economiche e ambientali.

Sulla base dell'approccio Leader, la Commissione Europea ha lanciato il CLLD, per migliorare e semplificare l'attuazione degli obiettivi della strategia Europa 2020 a livello locale e attraverso il coinvolgimento di attori locali, tra cui i singoli cittadini e le associazioni locali.

La particolare forza del CLLD risiede nelle possibilità che offre al fine di rispondere efficacemente e in modo sostenibile alle sfide della crisi economica, agendo esattamente dove sorgono e prevalgono problemi e di quindi sviluppare soluzioni adeguate profittando dall'esperienza e dalle risorse di una varietà di attori locale. Oltre a dare impulsi per lo sviluppo locale, il CLLD è anche in grado di creare un terreno fertile per una dinamica sostenibile di tale sviluppo grazie all'approccio partecipativo, che promuove la responsabilità e l'impegno degli attori locali e delle imprese sociali.

Il CLLD è un approccio integrato, ovvero plurifondo. Supporto finanziario è ammissibile da più fondi contemporaneamente, per esempio: FSE e FESR, FSE e FESR e Leader, ecc.

Il programma Interreg V Italia-Austria è pioniere circa il CLLD, in quanto l'attuazione del CLLD nel quadro della cooperazione è unica in Europa.

Aree CLLD

L'approccio CLLD è attuato in aree transfrontaliere, che comprendono nel caso di Interreg V-A Italia-Austria non meno di 20.000 e non più di 200.000 abitanti. Le aree sono state definite da attori locali, che hanno formato un partenariato e si sono candidati come area CLLD all'Autorità di gestione nell'ambito di un ripsettivo avviso.

Nell'area di cooperazione Interreg V-A Italia-Austria sono stati approvati quattro aree CLLD:

  • "Dolomiti Live": Osttirol, Val Pusteria, Belluno
  • "HEurOpen": Hermagor, Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale, Carnia
  • "Terra Raetica": Landeck, Imst, Val Venosta, Engadina Bassa
  • "Wipptal": Wipptal Tirolo, Wipptal Alto Adige

CLLD Gebiete Interreg V-A Italien-Österreich

Strategie CLLD

Ogni area CLLD definisca la propria strategia di sviluppo, che oltre alla definizione dell'area transfrontaliera, comprende anche un'analisi delle esigenze di sviluppo e delle potenzialità locali. La strategia CLLD definisce quindi gli obiettivi per lo sviluppo sociale, economico e ambientale sostenibile nell'area CLLD, nonchè le misure da intraprendere per raggiungerli. Essa stabilisce inoltre un piano d'azione per attuare le misure definite e descrive in dettaglio come sarà coinvolta la comunità locale nell'attuazione.

Le strategie CLLD sono state progettate e saranno attuate da Gruppi di Azione Locale (GAL) transfrontalieri, che sono composti da rappresentanti dei gruppi locali di interesse socio-economico pubblici e privati. Nell'area di cooperazione Interreg V-A Italia-Austria, all'Autorità di gestione sono state presentate dalle quattro aree CLLD le seguenti strategie. Dopo una approfondita valutazione sono state approvate dal Comitato direttivo.

.

Avvisi per la presentazione di piccoli e medi progetti

Una delle misure per raggiungere gli obiettivi definiti nelle strategie di sviluppo è il finanziamento di piccoli progetti con un sostegno finanziario fino a 50.000 euro e medi progetti con un sostegno finanziario fino a 100.000 euro.

Proposte per piccoli e medi progetti possono essere presentate bell'ambito di rispettivi avvisi. Sia la preparazione e pubblicazione di tali avvisi, così come i criteri di selezione e la valutazione delle proposte presentate è di  responsabilità dei GAL. L'Autorità di gestione e le Unità di coordinamento regionale del programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Austria hanno un ruolo di consulenza e vigilanza, che è più esteso nell'ambito dei medi progetti.

Proposte progettuali per piccoli e medi progetti possono essere presentati nell'ambito degli seguenti avvisi:

Su questi siti sono dipsonibili anche tutte le informazioni sui piccoli e medi progetti approvati.

Documenti CLLD

In questa sezione sono disponibili i seguenti documenti in merito all'approcio CLLD attuato nell'ambito del PC Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020:

  • Avviso per la presentazione delle strategie transfrontaliere di sviluppo locale
  • Strategia CLLD Dolomiti Live
  • Strategia CLLD HEurOpen
  • Strategia CLLD Terra Raetica
  • Strategia CLLD Wipptal

Pagina di download

Contributi Media

Ultimo aggiornamento: 27/07/2017